Barbara Alberti

Perché su Re Nudo?
Perché qui conto di dare e ricevere le uniche notizie concrete, quelle invisibili.

Perché al piccolo sbruffone vanitoso eroicomico che è in me sembra una grande occasione stare seduto sulla fine del mondo come se fosse l’inizio. A raccontare, nel mito fino al collo, raccontare fino a quando le stelle si staccheranno una per una come nasi finti e le lune salteranno via come bottoni dalla giacca di un uomo grasso, pum, pam, e io sempre a raccontare, finché l’acqua del diluvio-glu-sale, spero di fare in tem-glu-po a comunicare-glu.
La morte di Eros. E come mai_glu_non se ne è sa_glu_puto niente?

Eh, la parola “scoop” col suo scoppiettio antipatico e scurrile copre se stessa e si impe-glu-disce di udire le notizie importanti.

Re Nudo N. 1, Ottobre 1996