Quando il Viaggio si fa sciamanico – Il Bhutan di Voyages Illumination

Territori fantastici, architetture al limite del possibile, maestri sciamanici e culture di antica saggezza. Tutto si fa immagine, appare e svanisce, si da e ti prende.
Una avventura dello spirito nello spirito. Atmosfere rarefatte e misteriosi monasteri e personaggi fuori dal tempo.

Il viaggiare, un’arte nobile e ricca di mille sottili sfaccettature. Un’ arte che può divenire inaspettatamente profonda e viva se realizzata nella consapevolezza di Se.
Tutto per il viaggiatore immaginalista avviene nella medesimezza dell’attimo presente.

Ed ecco accadere simultaneamente l’espansione della sua coscienza, in risposta all’allargarsi dell’orizzonte fisico e la profondità dello sguardo che si rivolge all’interno dell’individuo e lo porta in luoghi inesplorati della sua coscienza, l’underground descritto da James Hillman in molti suoi libri e da altri autori “illuminati dell’Occidente.

E l’intero universo sembra mettersi sottosopra quando cavalchi su di un altopiano o mentre la corriera locale si inerpica sulle strette strade che prima o poi ti porteranno in luoghi dove è bello rimanere senza parole e senza fiato.

 

E il viaggiatore, passo dopo passo, si trasforma e non sa più se è lui a viaggiare in quei luoghi o sono quei paesaggi mai visti a viaggiare in lui e a vivificarlo con la loro energia di silente bellezza.

È così il Viaggio Immaginale semplicemente ti accade, dentro e fuori, mentre ti lasci guidare dalla mano sapiente ed esperta di Selene Calloni Williams o dei suoi collaboratori.

Tutto e straordinariamente naturale e leggero.

E al momento del ritorno ti fermi a chiederti se davvero stai tornando a casa o se ne stai partendo solo allora.

G. Sadhu

Selene Calloni Williams International – Voyages Illumination

London August 08 2018

continua qui    https://www.voyagesillumination.com/blog/butan/