L’invincibilità del genio umano sulle macchine

Le abilità extrasensoriali della Mente possono vincere contro Computer e le migliori apparecchiature scientifiche ?

Per rispondere a questo interrogativo IN PIEMONTE è AVVENUTO UN CONFRONTO UFFICIALE  TRA I SAPERI ANTICHI E  i MODERNI   che ha dato CONFERMA che LE ABILITA’ DEL CERVELLO INTUITIVO (GENIO) SONO SUPERIORI ALLE MACCHINE DELLA SCIENZA.

La speciale abilità della Mente intesa come Psicoestesia – una evoluzione della Arte tradizionale della Rabdomanzia – è stata messa ufficialmente a confronto con la scienza geologica.
Il terreno del confronto è stato la ricerca delle preziose (e di difficilissima individuazione)  Acque Termali nella piana del Comune di Valdieri. Per la prima volta a livello “internazionale” e storico si sono confrontate in modo ufficiale e “completo” le speciali abilità della Mente -intese come bio-computer- da una parte ed i computer e le apparecchiature scientifiche della scienza dall’altra.
Nel luglio del 2018, in occasione della visita a Valdieri del nuovo ministro del turismo Gian Marco Centinaio,sono state resi  pubblici i risultati di queste ricerche.
La Società geologica SGG di Siena che ha svolto, con grande professionalità e dovizia, le ricerche idriche per identificare la sperata falda termale ha fallito ed i risultati erano stati esattamente predetti per iscritto dalla società Luni Ricerche, impegnata anch’essa in tale “Ricerca Termale”.

I risultati finali confermano che la Luni Ricerche srl ha ottenuto pieno successo. Con grande stupore di tutti i partecipanti al progetto, tecnici, politici…etc Maurizio Armanetti, Presidente della Luni Ricerche srl aveva previsto il fallimento del pozzo denominato PZ1 su indicazione geologica. Armanetti inoltre ha avuto pieno successo nella indicazione di un punto alternativo al PZ1.

Nel pozzo PZ2 le sue precise indicazioni si sono rivelate esatte al 100%  sia nell’individuazione  del punto, che nella profondità delle falde Termali, che nelle temperature delle acque alle varie quote e nelle quantità.

Risultati ancora impossibili per la scienza di oggi, forse auspicabili per quella di domani, ma reali per le speciali abilità della Mente, del cervello inteso come Bio-computer. Le certificazioni ufficiali ed inoppugnabili dei risultati in merito alle ricerche termali sopra descritte sono avvenute con la supervisione del Comune di Valdieri, beneficiario della scoperta, della Regione Piemonte, Ente finanziatore dell’opera, del Politecnico di Torino e della Direzione Lavori – GDP consultants Engineering Geology di Aosta che insieme al Politecnico hanno stilato ampie e dettagliate relazioni tecniche. Questi risultati portano ad una conseguente riflessione: i saperi tradizionali se integrati alla scienza moderna oltre a dare un grande contributo nelle ricerche idriche possono stimolare innovative scoperte scientifiche. L’attuale astio nei confronti di queste straordinarie abilità della Mente da parte di molti geologi è bene che termini in favore di una fattiva collaborazione. Collaborazione che in alcuni casi già esiste ma in modo troppo occasionale e spesso contrastato dalla comunità geologica.

Approfondimenti su Psicoestesia : http://www.tecnichenuove.com/manuale-dipsicoestesia.html      

Qui l’articolo completo: http://www.armanettimaurizio.net/recente-scoperta-termale-nel-comune-di-valdieri/

__________________

Nel 2013 la Luni Ricerche srl dopo un incontro con l’allora sindaco Emanuel Parracone ricevette da parte della Comunità Montana l’incarico per effettuare un Progetto di Fattibilità* per una ricerca Termale nella Piana di Valdieri.
Nella zona ritenuta ideale per lo sviluppo turistico termale, indicata dalla Comunità Montana e dal Comune di Valdieri, la Luni Ricerche srl, eseguendo secondo il suo esclusivo metodo (oltre il 98% di successi) una ricerca termale preliminare, valutò  tale area  positiva  per la scoperta al suo interno di una preziosa falda termale. Fu consegnata una relazione dettagliata con indicazioni “precise” di profondità da raggiungere, le temperature delle falde termali alle varie quote ed una portata indicativa.

* Progetto di Fattibilità:

Il Progetto di Fattibilità si compone di un esclusivo servizio tecnico in grado di scoprire tramite una approfondita ricerca preliminare la localizzazione di nuove risorse di acque termali.
Le ricerche tecniche per l’individuazione di eventuali falde acquifere termali vengono concentrate nell’area indicata dal fruitore. In seguito viene consegnata al Fruitore una precisa relazione con la stratigrafia di previsione contenenti i dati tecnici fondamentali per valutare le conseguenti decisioni imprenditoriali.
I dati tecnici che si ottengono con l’esecuzione della ricerca preliminare e che vengono consegnati al fruitore completi di relazione sono:

Analisi nelle zone indicate dal fruitore, allo scopo di verificare l’eventuale presenza di preziose falde acquifere termali
• Profonditàdelle falde termali
• Temperatureindicative alle varie profondità delle acque termali.
• Portata indicativa dell’acquifero termale.

Estratti dalla Relazione consegnata il 04.09.2013 alla
Comunità Montana delle Alpi e del Mare:

In seguito alla  Relazione della Luni Ricerche, che evidenzia la presenza di falde termali nella zona della Piana di Valdieri ritenuta ideale allo sviluppo turistico termale, il Comune emette un bando dove è prevista che la Ditta di Trivellazione garantisca il successo del pozzo (se scavando non si trova acqua termale il Comune non paga).
Il bando viene vinto da una società di trivellazione che invece di rivolgersi alla Luni Ricerche srl per terminare la ricerca termale iniziata ed identificare il punto preciso per la trivellazione si rivolge ad una grande società di Geologi di Siena S.G.G. per fare ulteriori ricerche scientifiche.
Dopo tre mesi di indagini geologiche la S.G.G. indica una zona della Piana diversa da quella indicata dalla Luni Ricerche srl (circa 1 km di distanza). I geologi della SGG sostengono che in base alle loro ricerche scientifiche l’area indicata dalla Luni Ricerche srl non è idonea per la captazione Termale e scelgono di spostarsi da quella che era ritenuta dal Comune la zona ideale allo sviluppo turistico.
La Luni Ricerche invia una lettera al protocollo del Comune di Valdieri sostenendo il contrario di quanto espresso dai geologi della SGG e cioè che se veniva scavato il  punto indicato dalla SGGi sarebbe stato un totale fallimento e non avrebbero trovato l’acqua termale. I fatti confermeranno il totale fallimento del pozzo trivellato su indicazione geologica. L’intero progetto termale ed i sogni turistici del comune di Valdieri correvano il rischio di essere drammaticamente persi. Sarebbero stati persi insieme ai sogni anche i finanziamenti della Regione Piemonte. La situazione fu salvata in extremis dal nuovo incarico dato alla Luni Ricerche di continuare le ricerche nella zona iniziale per identificare il punto di trivellazione e fu uno straordinario successo, già a 380 metri era presente in quel punto come previsto dalla Luni Ricerche una eccellente acqua termale con l’ esatta temperatura e quantità prevista.

Estratto della lettera consegnata al protocollo del Comune di Valdieri:

“Premetto che secondo le mie Ricerche (Esterne alla Recinzione) SPINTE FINO A CIRCA 1300 METRI DI PROFONDITA’, la Perforazione che si sta svolgendo a Valdieri (DITTA NIGRO GROUP SRL) per la Scoperta di Acque Termali Calde darà esito NEGATIVO perché si sta trivellando nella zona sbagliata.

Negativo per quanto riguarda la scoperta, come da Progetto INIZIALE (vedi allegato Progetto di fattibilità per la Ricerca Termale VALDIERI) di un’ Acqua Termale COME RICHIEDE IL MERCATO ODIERNO, RICCA DI MINERALI (oltre 1000 mg) e con temperatura superiore a 37gradi. (Piscine Interne ed Esterne anche in Inverno per un TURISMO destagionalizzato, tutto l’anno)

L’acqua che sarà rinvenuta avrà una PREDOMINANZA di acqua comune con temperatura in emungimento compresa tra i 20 ed i 30 gradi, povera di minerali (oligominerale) anche se “contaminata” nel suo percorso da acqua termale. “

Risultato della perforazione su indicazioni della S.G.G. :
la trivellazione fallimentare eseguita su indicazione geologica ha raggiunto una profondità di circa 800 metri senza trovare la presenza dell’Acqua Termale come previsto dal progetto.

POZZO SCAVATO SUL PUNTO INDICATO DALLA LUNI RICERCHE SRL E RISULTATI:

Pz 1 : Pozzo scavato su indicazioni della S.G.G.
Pz 2 : Pozzo scavato su indicazioni della Luni Ricerche srl

Il Pozzo 2 è stato scavato su indicazioni della Luni Ricerche s.r.l. per conto della ditta Nigro Group srl. La profondità del pozzo 2 è di 380 metri.
Tutta la documentazione tecnica che conferma scientificamente tutti i dati qui esposti si trova presso il Comune di Valdieri .

L’analisi geologica in foro ( Log ), e la stratigrafia della società di perforazione Nigro Group confermano il risultato della ricerca della preziosa Acqua Termale da parte della Luni Ricerche :  esatta al 100% .
Qui i risultati scientifici che evidenziano che i dati tecnici scritti nella Relazione della Luni Ricerche srl  sono esatti al 100%
1) Scoperta di acqua con qualità minerali termali,

2) Profondità esatta delle falde termali (328-335 mt / 358- 366 mt),

3) Temperatura esatta delle falde termali 328-335 mt 15 gradi/358- 366 mt 18 gradi.

Questa ricerca Termale ha non solo un valore fortemente economico per il Comune di Valdieri ma anche un alto valore scientifico come dimostrazione oggettiva di quanto il cervello umano possieda doti percettive straordinarie e superiori ai computer e alla apparecchiature scientifiche attuali.

STAMPA NAZIONALE: http://www.lastampa.it/2018/08/04/cuneo/s-del-ministro-al-progetto-delle-nuove-terme-a-valdieri-9oShjGp6vxRcslgdPBkiPO/pagina.html

 Luni Ricerche srl

President Maurizio Armanetti
Vice President Alexandra Hold-Ferneck

+39 3498408341
+39 3387333430
armanettimaurizio@libero .it

www.armanettimaurizio.net